Tuesday, February 14, 2017

Namasté Alé! La scimmia nuda balla, dubbi sulla cultura dell'uomo contemporaneo


 
Il Festival di Sanremo anche quest'anno è terminato, tra critiche, audience e numeri da capogiro, tra i presenzialisti e coloro che non mancano di essere incollati al televisore per commentare, tra gli snobbisti che ne fanno volentieri a meno, tra "Essere o dover essere. Il dubbio amletico contemporaneo come l’uomo del neolitico" come recita l'incipit di Occidentali's Karma, testo della canzone vincitrice 2017 di Francesco Gabbani.
Il Festival di Sanremo quindi si è concluso, fine di tante attese e pronostici, di articoli e pagine di giornali, di vecchi ritorni, di novità o di vecchi e basta che esistono solo perché il Festival esiste.
Autori, interpreti, cantautori, vincitori di show e reality, pezzi di storia, pezzi da museo, canzoni e basta… il circo mediatico vivrà di rendita per ancora qualche tempo, giusto giusto per arrivare al prossimo festival della canzone italiana.
Si può fare a meno di Sanremo? Si! O forse no, fa parte di una cultura italiana insita nel dna come gli spaghetti al pomodoro, la pizza e l'arte.
Prima o poi tutti si ritroveranno a cantare un motivetto che va dal "trottolino amoroso du du da da da" a chiedersi come mai "Marco se n'è andato e non ritorna più", perché il nostro Belpaese è fatto si "Papaveri e papere" e di dubbi sempre aperti, ma "Sarà quel sarà"!
Quest'anno ha vinto il sarcasmo e l'ironia, niente canzoni che fanno rima con cuore-amore, ma una riflessione contemporanea dell'uomo odierno, cambiato, mutato nel corso del tempo e questa nuova energia è stata affidata ad un giovane classe 1982 che aveva già vinto e stupito Sanremo nella sezioni Nuove Proposte lo scorso anno con la canzone Amen.
Occidentali's Karma nelle intenzioni del suo interprete e coautore è: "una sarcastica riflessione sul goffo tentativo di noi occidentali, talvolta oppressi da uno stile di vita votato all’apparenza e al consumismo sfrenato, di ricercare la serenità provando a cimentarsi nella pratica di discipline, filosofie o religioni tipicamente orientali. Salvo poi prendere consapevolezza che probabilmente delle culture altrui saremo sempre turisti".
Consapevolmente turisti o meno di quello che succede in un mondo che prosegue nonostante si resti fermi nelle proprie opposizioni e ottusità, con le inutili litigate mediatiche, le offese a colpi di social network, gli scandaletti sbattuti in prima pagina, il vilipendio alla religione e alla famiglia, il gender, le unioni civili, tutto questo prosegue nonostante si resti radicati al passato e ci si senta rassicurati guardando il buon caro vecchio Festival di Sanremo.
Indicativa la vittoria di Francesco Gabbiani con un testo che ironizza sull'uomo d'oggi che si nasconde dietro uno smartphone o un pc e diventa forte leone nell'esprimere le sue convinzioni spesso sbagliate e inconcludenti: "Tutti tuttologi col web / Coca dei popoli / Oppio dei poveri".
Capita sempre più spesso alla cultura contemporanea di essere massacrata e derisa in ogni suo aspetto, ma con tutti i problemi sociali che ci sono proprio sempre a cadere sul tema dell'arte e della cultura si deve tornare? Ebbene sì, sempre! Mai un popolo si risolleva da crisi e ignoranza piangendosi addosso, ma solo agendo, leggendo, studiando, investendo e ricercando, rendendosi quindi migliori e di conseguenza progredendo.
"L'intelligenza è demodé", lo canta ballando accanto ad uno scimmione sul palco lo stesso Gabbiani: "Intellettuali nei caffè / Internettologi / Soci onorari al gruppo dei selfisti anonimi.  L’intelligenza è démodé / Risposte facili", meno selfie, meno ricerche googlegate, meno omologazione e si ai pensieri e allo studio.
Circondarsi di mantra e karma modaioli non è quello che ci si aspetta forse dal mondo contemporaneo, pensare con la propria testa fa davvero così paura? Circondarsi di arte, visitare mostre, gallerie, scoprire nuovi artisti, impegnarsi nelle cose che si fondono con la creatività rendono di sicuro la vita migliore perché migliore è il risultato che si trova.
Lasciarsi abbindolare dai pensieri altrui, dalla moda del momento, dalla massa, porta ad una omologazione in cui si respira la mancanza di confronto e di studio che, a lungo andare, porterà ad essere scordati a favore di altre omologazioni future.
Costa fatica impegnarsi nella cultura e nell'arte, i risultati non arrivano subito, si è dimenticato forse il concetto di fatica e di gavetta, l'improvvisazione e l'intuizione geniale del momento nocciono poi al risultato.
L'uomo si fa scimmia che segue senza pensare o, al massimo, pensa di pensare perché indotto a farlo, libertà di espressione e libertà di pensiero non sempre producono buoni risultati.
Preconcetti e instradamenti guidati vanno lasciati, lo studio e la ricerca mai, solo così "la scimmia nuda balla", libera e senza paura di nascondersi per essere intelligentemente pronta al futuro.
Namasté Alé!
Massimiliano Sabbion 

Occidentali's Karma di Francesco Gabbani
(F. Gabbani, L. Chiaravalli, F. Ilacqua)

Essere o dover essere
Il dubbio amletico
Contemporaneo come l’uomo del neolitico.
Nella tua gabbia 2×3 mettiti comodo.
Intellettuali nei caffè
Internettologi
Soci onorari al gruppo dei selfisti anonimi.
L’intelligenza è démodé
Risposte facili
Dilemmi inutili.
AAA cercasi (cerca sì)
Storie dal gran finale
Sperasi (spera sì)
Comunque vada panta rei
And singing in the rain.
Lezioni di Nirvana
C’è il Buddha in fila indiana
Per tutti un’ora d’aria, di gloria.
La folla grida un mantra
L’evoluzione inciampa
La scimmia nuda balla
Occidentali’s Karma.
Occidentali’s Karma
La scimmia nuda balla
Occidentali’s Karma.
Piovono gocce di Chanel
Su corpi asettici
Mettiti in salvo dall’odore dei tuoi simili.
Tutti tuttologi col web
Coca dei popoli
Oppio dei poveri.
AAA cercasi (cerca sì)
Umanità virtuale
Sex appeal (sex appeal)
Comunque vada panta rei
And singing in the rain.
Lezioni di Nirvana
C’è il Buddha in fila indiana
Per tutti un’ora d’aria, di gloria.
La folla grida un mantra
L’evoluzione inciampa
La scimmia nuda balla
Occidentali’s Karma.
Occidentali’s Karma
La scimmia nuda balla
Occidentali’s Karma.
Quando la vita si distrae cadono gli uomini.
Occidentali’s Karma
Occidentali’s Karma
La scimmia si rialza.
Namasté Alé
Lezioni di Nirvana
C’è il Buddha in fila indiana
Per tutti un’ora d’aria, di gloria.
La folla grida un mantra
L’evoluzione inciampa
La scimmia nuda balla
Occidentali’s Karma.
Occidentali’s Karma
La scimmia nuda balla
Occidentali’s Karma

No comments:

Post a Comment