Thursday, March 21, 2013

Nobuyoshi Araki / Bonomo Faita / Peter Schlor


Portrait, Landscape & Still life. In occasione di Photophestival Milano, differenti modi di declinazione dell'opera fotografica mettono a confronto i diversi soggetti affrontati e le diverse tecniche utilizzate. A cura di Tiziana Castelluzzo e Elena Zonca.

Nobuyoshi Araki

COMUNICATO STAMPA

In occasione di Photophestival Milano, la galleria Zonca e Zonca è lieta di annunciare l’apertura della mostra fotografica Portrait, Landscape & Still Life con la partecipazione di Nobuyoshi Araki, Peter Schlör e Bonomo Faita. 

L’esposizione sarà un’occasione per esplorare i differenti modi di declinazione dell’opera fotografica mettendo a confronto i diversi soggetti affrontati e le diverse tecniche utilizzate. 

Nobuyoshi Araki 
Tra i più controversi e rappresentativi fotografi contemporanei, Araki usa la fotografia come mezzo per ritrarre il mondo che lo circonda con tutte le sue contraddizioni. Le donne, da sempre protagoniste indiscusse del suo mondo, sono ritratte nella loro più pura essenza, nel loro vivere quotidiano o nella loro sensualità. 

Peter Schlör 
Protagonisti delle fotografie di Schlör sono i paesaggi che diventano, attraverso un sapiente utilizzo della luce, luoghi senza tempo, indizi dell’interazione emozionale dell’uomo con la natura. Contrasti, rifrazioni, squarci luminosi, nubi vaporose e paesaggi velati sono un campo di indagine che stimola la maestria di Schlör nel trasformare luoghi banali in un viaggio nell’immaginario. 

Bonomo Faita 
Artista poliedrico, Faita passa con fluidità dalla pittura alla scultura, dal disegno alla fotografia proprio perché ogni singolo soggetto possa declinarsi nelle diverse tecniche in molteplici versioni. Nel suo lavoro fotografico viene privilegiato l’aspetto poetico ed ironico delle sue nature morte e dei suoi ritratti caratterizzati dal piccolo formato. 

Vernissage: 21 marzo 2013. ore 19.00 

Zonca e Zonca 
via Ciovasso, 4 Milano 
lun-sab 10.30 – 13.00 e 15.30 – 19.30 
ingresso libero 

No comments:

Post a Comment